Archivio mensile:novembre 2007

Messaggio promozional-letterario


 

POESIE IN CUFFIA

E’ una promozione sulla fiducia quelle che voglio fare al libro dell’amico Oliviero, scrittore esperto nonostante sia questa la prima pubblicazione "ufficiale".Non ho ancora avuto modo di leggere questo libro che spero tanto di trovare sotto il mio albero di Natale con tanto di dedica in attesa che sotto l’albero di Oliviero (magari a Natale del 2008) arrvi il mio primo libro.

Per chi fosse interessato è possibile ordinare online questa raccolta ad un prezzo simbolico o scaricarlo ad un prezzo ancor più irrisorio cliccando qua

  

Questa raccolta di “Poesie in cuffia” è il viaggio dell’Autore attraverso e dentro la musica, naturale colonna sonora di momenti incisi come solchi nel vinile della vita.

Fra le note – che si riflettono e trovano eco in versi disegnati su un  pentagramma emozionale– vengono dipanati  ricordi, sensazioni e suggestioni che conservano la presunzione del brano originale di sottofondo.

Niente di più facile, scivolando fra accordi di parole, ammiccare complici ai Pink Floyd, passeggiare sottobraccio ai Dire Straits, sognare con Whitney Houston e Annie Lennox, sorridere amaramente con Neil Young e ribellarsi con gli ACDC, passando per la scala verso l’infinito dei Led Zeppelin.

Tanto per citarne qualcuna.

E in tutte un dolore sommesso e il rimpianto per un amore, per un tempo tiranno o per i mille se stessi irrealizzati.

In una rimarchevole eleganza stilistica e lessicale, tradotta con il caratteristico sguardo di lago dell’Autore, come a lui stesso piace sottolineare, la raccolta scivola lungo le tracce di ricordi collettivi, legati ai brani, e personali, in un concerto poetico che tocca le corde più nascoste del cuore.

 

A volte…


Per fortuna non mi accade molto spesso ma a volte può capitare che il mio telefono per un paio di giorni consecutivi smetta di suonare.
Chiedersi il perchè è inevitabile. Perchè fino a ieri si e oggi no? Perchè tante persone sono sempre pronte a ricevere telefonate e sono un po’ meno pronte a farle?
Perchè in certi momenti dedichi tanta attenzione a qualcuno e, puntualmente, quanto ti aspetti che questi si faccia sentire per sapere anche solo come stai il telefono non squilla?
Sia ben chiaro, le mie attenzioni, il mio affetto, il mio amore e la mia amicizia sono sempre gratuiti e solitamente non mi aspetto di ricevere in cambio tutto quello che dò.
Una telefonata, un messaggio, uno squillo sono gesti contemporanei semplici, economici e tante volte fanno più piacere di quanto ci si possa aspettare.
Non nego che tra ieri e oggi mi sarebbe piaciuto ricevere uno di questi gesti ma, tristemente, prendo atto che non è accaduto.
A volte mi viene da pensare che non valga poi così tanta pena.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: